COCCINELLE

Coccinelle è un’azienda di moda italiana, specializzata in pelletteria e accessori del segmento “lusso accessibile”. Dal 2016 è interamente controllata dal gruppo coreano E-Land.

sicurezza cantieri salute

Per la maggior parte dei lavoratori, il rischio elettrico è qualcosa a cui sono esposti solo a seguito del venir meno delle barriere di sicurezza degli impianti o delle apparecchiature.
Si tratta quindi di una conseguenza di un’errata realizzazione o di incuria nell’uso.
Ci sono invece lavoratori, che si occupano dell’esercizio, della manutenzione o delle verifiche dei sistemi elettrici di impianti a tensione > 1000 V.
Infine ci sono i lavoratori, che svolgono la propria attività nei pressi di tali impianti, pur non avendo direttamente a che fare con essi.

Con la pubblicazione del d.lgs. 81/2008 e delle norme CEI 11-15 e CEI 11-27, IV edizione, e con il recepimento della norma EN 50110-1:2013, sono a disposizione dei datori di lavoro tutte le disposizioni legislative e normative da mettere in atto per ridurre il rischio nei lavori con rischio elettrico.
INAIL ha pubblicato il lavoro “Lavori elettrici in alta tensione” con lo scopo di presentare le disposizioni legislative e normative per i lavori in alta tensione o in prossimità di parti attive in alta tensione.

Buona lettura!

sicurezza cantieri salute

Il 31 maggio 2018 terminerà l’ultima fase transitoria della registrazione delle sostanze soggette a pre-registrazione (cosiddette “phase-in”).

Questa registrazione riguarda le sostanze fabbricate o importate in quantità inferiori a 100 tonnellate/anno.

Qualora non si proceda con la registrazione delle sostanze a suo tempo pre-registrate entro il 31 maggio 2018, non sarà più possibile importare o produrre tali sostanze senza dover procedere alla loro registrazione attraverso la procedura di “inquiry”.

Consigliamo la visione del video della campagna REACH 2018 e il relativo approfondimento.

sicurezza cantieri salute

Scade tra un mese il termine ultimo per l’adempimento all’obbligo di aggiornamento delle abilitazioni all’uso di attrezzature di lavoro, sancito al comma 5 dell’art. 73 del D. Lgs n. 81/08, modificato al punto 9.2 dal più recente Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016:

Gli attestati di abilitazione conseguenti ai corsi di cui al punto 9.1 hanno validità di 5 anni a decorrere rispettivamente dalla data di entrata in vigore del presente Accordo per quelli di cui alla lettera a), dalla data di aggiornamento per quelli di cui alla lettera b) e dalla data di attestazione di superamento della verifica finale di apprendimento per quelli di cui alla lettera c).”

Gli attestati di abilitazione hanno una validità di 5 anni a partire dal 12 marzo 2013, pertanto i soggetti abilitati dovranno seguire un corso di aggiornamento di quattro ore entro il 12 marzo 2018.
Le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori in base all’Accordo del 22 febbraio 2012 sono le:

– Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE);
– Gru a torre;
– Gru mobile;
– Gru per autocarro;
– Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (a braccio telescopico, industriali semoventi, sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi);
– Trattori agricoli o forestali;
– Macchine movimento terra (escavatori idraulici, a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli);
– Pompe per calcestruzzo.

Gennaio 2018, rilascio della release 5.1 di Q-81 HSE WEB APP.

Al fine di rendere ancor più performante la piattaforma, le novità previste da questa release sono numerose e veramente efficaci.

  • Miglioramento della User Experience, grazie al nuovo menu organizzato per processi da gestire, corrispondenti ai Moduli Q-81
  • Personalizzazione delle icone nella Home Page
  • Visualizzazione delle segnalazioni in formato Widget.
  • Inserimento dei nuovi moduli come l’App M.A.Ma. – Mobile Auditing Management e la Distribuzione Check-list via mail, per permetterne la compilazione da parte di non-utenti Q-81
  • Ottimizzazione del tool Audit & Check-list, con nuove funzionalità per la libreria e per la definizione di modelli di punteggio
  • Ottimizzazione dello Scadenziario, con la possibilità di inserire check-list collegate e di importare le pianificazioni
  • Ottimizzazione della Registrazione
  • Creazione di una nuova pagina per i Piani attività e per la Definizione modelli punteggi
  • Controllo della duplicazione Audit, Check-list registrate e modelli di Checklist nella Libreria
  • Inserimento di nuove notifiche
  • Miglioramento dei comandi di Stampe ed Export del tool

Buon lavoro con Q-81 HSE WEB APP!

Con la nuova release 5.0 di Q-81 HSE WEB APP, è ancora più facile gestire le fasi di audit, grazie a check-list personalizzate.
Inoltre con l’introduzione della nostra nuova applicazione M.A.Ma (Mobile Auditing Management), possiamo sincronizzare Q-81 con qualsiasi dispositivo mobile (iOS e Android).
Questo beneficio permettere all’auditor di sfruttare al massimo il tool in diversi ambiti, favorendone l’utilizzo mobile, online e offline.

gestione ambientale

In base all’art. 221 del D.Lgs. 152/2006, le aziende produttrici e utilizzatrici sono responsabili della corretta ed efficace gestione ambientale degli imballaggi
e dei rifiuti di imballaggio generati dal consumo dei propri prodotti.
Per questo motivo partecipano al Consorzio Nazionale Imballaggi.
Il Contributo Ambientale CONAI rappresenta la forma di finanziamento attraverso la quale CONAI ripartisce tra produttori e utilizzatori il costo per i maggiori oneri
della raccolta differenziata, per il riciclaggio e per il recupero dei rifiuti di imballaggi.

Il CONAI ha recentemente pubblicato la nuova versione della “Guida all’adesione e all’applicazione del Contributo Ambientale CONAI” 2018:
– Guida Contributo CONAI 2018 Vol. 1 (Adempimenti, procedure e schemi esemplificativi)
– Guida Contributo CONAI 2018 Vol. 2 (Modulistica)

Inoltre dal 1° gennaio 2018 sono in vigore i nuovi valori delle tre fasce contributive per gli imballaggi in plastica.

privacy GDPR

Nord Pas, in qualità di Main Sponsor e in collaborazione con l’Unione Industriali Pordenone, ha il piacere di invitarvi al convegno “Le regole sono cambiate, privacy ue 679/16”.
L’evento è in programma il 23 febbraio 2018, dalle 14:30 alle 19, presso il Teatro Don Bosco, viale Grigoletti 3 a Pordenone.

Il Regolamento privacy UE n. 679/2016 e la Circolare AgID n. 2/2017, del 18 aprile 2017 costituiscono, per diverso aspetto, la tutela della riservatezza più avanzata e credibile nel trattamento dei dati personali.
Il regolamento è entrato in vigore nel maggio 2016 e sarà direttamente applicabile, anche nella sua parte sanzionatoria (artt. 83 e 84), dal 25 maggio 2018.
La circolare AgID sulle Misure minime di sicurezza ICT, riprende le best practice sulla sicurezza logica nel trattamento dei dati dettati dal SANS 20 v. 6.0/2015, e ciò con l’indicare finalmente, in modo semplice e chiaro, quelle procedure che sono oggi ritenute necessarie per assicurare quelle ulteriori tutele nel trattamento che avviene attraverso l’uso di strumenti info-telematici e ciò sicuramente a confortare ulteriormente gli adempimenti previsti dal citato regolamento (art. 32, C83).
Pubbliche amministrazioni, imprese, associazioni di categoria, professionisti e, riteniamo, anche i singoli cittadini sono chiamati a dare spessore e risalto ad un comportamento sociale civilmente rispettoso dei dati e delle informazioni personali dei singoli individui che sempre più sembra essere messo a rischio dall’uso delle tecnologie info-telematiche e dei Social Media.
Il convegno, ha l’obiettivo di chiarire da un punto di vista giuridico/dottrinale, ma soprattutto da un punto di vista pratico ed operativo gli adempimenti previsti dalla citata normativa valida in tutto il territorio dell’Unione.

Qui di seguito potete trovare il programma, l’invito e l’iscrizioneIn questa importante occasione, Nord Pas potrà illustrare a tutti i partecipanti le novità Q-81 HSE web app dedicate al tema Privacy.
Qui di seguito potete trovare il programma, l‘invito e l’iscrizione.

gestione ambientale

Da fine gennaio è online la nuova versione del portale delle valutazioni ambientali VAS e VIA.
Il rinnovo del sito agevola la comunicazione istituzionale, la condivisione e la partecipazione del pubblico ai processi decisionali, la fruibilità delle informazioni e degli strumenti a disposizione del pubblico, delle pubbliche amministrazioni e delle imprese sulle procedure di VAS e di VIA di competenza statale.
Le nuove disposizioni introdotte dal D.Lgs. 104/2017 sono ora presenti nelle procedure, con la pagina dedicata agli avvisi al pubblico delle procedure di VIA avviate dopo il 16/05/2017, ai sensi degli articoli 24 e 27 del decreto legislativo 152/2006.
Per ulteriori informazioni, consultate il sito dedicato.