Gestione del rischio CoViD in azienda in seguito al cosiddetto Decreto riaperture a partire dal 1 aprile 2022

decreto riaperture - nordpas

L’accesso ai luoghi di lavoro come espresso sopra vale per lavoratori pubblici e privati, ad eccezione di personale sanitario e lavoratori in ospedali e RSA.

Se sprovvisti di green pass, potranno essere sostituiti fino al 30 aprile.

 

Obbligo vaccinale

Cittadini over 50: fino al 15 giugno. Restrizioni più leggere.

Docenti comparto scuola e università: fino al 15 giugno, con terza dose obbligatoria

Lavoratori comparto sanitario e RSA: fino al 31 dicembre

 

Quarantena

In quarantena solo i positivi.

Contatti stretti: Mascherine FFP2 al chiuso per 10 giorni e tampone dopo 5 giorni se asintomatico o alla comparsa dei primi sintomi e dopo 5 giorni se ancora sintomatico.

 

Mascherine

Obbligatorie al chiuso fino al 30 aprile.

Al lavoro basterà la mascherina chirurgica

 

Smart working

Fino al 30 giugno senza necessità di accordi individuali con i lavoratori.

 

Norme attualmente ancora in vigore

Restano in vigore:

  • protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del COVID-19 negli ambienti di lavoro
  • i protocolli e linee guida delle varie attività produttive

 

CoViD e rischio biologico

Resta valido il fatto che il virus SARS-CoV-2 viene inserito tra gli agenti biologici di Gruppo III e come tale inserito nella valutazione specifica del rischio da agenti biologici:

covid e rischio biologico

 

Per maggiori informazioni sul servizio di supporto