Tutela Ambientale

gestione ambientale

È operativo il nuovo sito gestito dall’ENEA, per la trasmissione dei dati relativi agli interventi di efficienza energetica ammessi alle detrazioni fiscali (dal 50% all’85%) e conclusi dopo il 31 dicembre 2017.
Per aiutare gli utenti a risolvere i problemi di natura tecnica e procedurale sul portale, sono disponibili un vademecum, risposte alle domande più frequenti, la normativa di riferimento e un servizio di help desk a cui inviare i propri quesiti.

gestione ambientale

In base all’art. 221 del D.Lgs. 152/2006, le aziende produttrici e utilizzatrici sono responsabili della corretta ed efficace gestione ambientale degli imballaggi
e dei rifiuti di imballaggio generati dal consumo dei propri prodotti.
Per questo motivo partecipano al Consorzio Nazionale Imballaggi.
Il Contributo Ambientale CONAI rappresenta la forma di finanziamento attraverso la quale CONAI ripartisce tra produttori e utilizzatori il costo per i maggiori oneri
della raccolta differenziata, per il riciclaggio e per il recupero dei rifiuti di imballaggi.

Il CONAI ha recentemente pubblicato la nuova versione della “Guida all’adesione e all’applicazione del Contributo Ambientale CONAI” 2018:
– Guida Contributo CONAI 2018 Vol. 1 (Adempimenti, procedure e schemi esemplificativi)
– Guida Contributo CONAI 2018 Vol. 2 (Modulistica)

Inoltre dal 1° gennaio 2018 sono in vigore i nuovi valori delle tre fasce contributive per gli imballaggi in plastica.

gestione ambientale

Da fine gennaio è online la nuova versione del portale delle valutazioni ambientali VAS e VIA.
Il rinnovo del sito agevola la comunicazione istituzionale, la condivisione e la partecipazione del pubblico ai processi decisionali, la fruibilità delle informazioni e degli strumenti a disposizione del pubblico, delle pubbliche amministrazioni e delle imprese sulle procedure di VAS e di VIA di competenza statale.
Le nuove disposizioni introdotte dal D.Lgs. 104/2017 sono ora presenti nelle procedure, con la pagina dedicata agli avvisi al pubblico delle procedure di VIA avviate dopo il 16/05/2017, ai sensi degli articoli 24 e 27 del decreto legislativo 152/2006.
Per ulteriori informazioni, consultate il sito dedicato.

gestione ambientale

Il 30 dicembre 2017 è stata pubblicata la Gazzetta Ufficiale n.303 comprendente il Supplemento Ordinario n.64

Il supplemento ordinario contiene il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 28 dicembre 2017 con cui viene approvato un nuovo modello di MUD da utilizzare per l’anno 2018 relativamente ai rifiuti prodotti e smaltiti nel 2017.

Il testo e gli allegati del D.P.C.M. sono consultabili online al seguente link.

gestione ambientale

Con la legge di Bilancio 2018 arriva la proroga, al 2019, per la piena entrata in vigore del SISTRI per la tracciabilità dei rifiuti pericolosi.

Il rinvio si è reso necessario per dare maggiore certezza alle imprese del settore in attesa della decisione del TAR sul ricorso presentato contro l’affidamento in concessione del servizio.

Con la proroga viene rinviato da un lato il regime a doppio binario degli adempimenti ambientali tradizionali/SISTRI (il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti SISTRI) e dall’altro lato il termine finale di efficacia del contratto con l’attuale concessionaria del SISTRI.

Inoltre, non verrebbero applicate per tutto il 2018 le sanzioni, relative al SISTRI, per la mancata iscrizione e quella per l’omesso versamento del contributo annuale.